mercoledì 23 aprile 2014

Conosciamoci un po': Nicolas alias Filippo Tabbi!



E' partita la seconda stagione di G&T, ve ne siete accorti?
Il cast si è arricchito di nuovi personaggi, ve ne siete accorti?
Giulio non vive più con Sara, ve ne siete accorti?
NO?!
Ma almeno che Giulio e Tommaso si sono lasciati, VE NE SIETE ACCORTI?!
Eh! Lo sapevo io che se non vi sto dietro mi perdete colpi! No, dai, scherzo! (forse...)
I più attenti e devoti di voi si ricorderanno che alla fine della prima stagione avevamo dato una sbirciatina alle vite dei protagonisti, come se fossero buchi delle serrature da cui osservare di nascosto. Ecco, ora ricominceremo, ma con le new entry!
Il primo ai nastri di partenza sarà il bel Nicolas, interpretato da Filippo Tabbi!

Enjoy!

Di solito non entro a gamba tesa nella vita delle persone – o dei personaggi –, ma con te non posso esimermi: Nicolas “ci è” o “ci fa”?
Beh, dipende da cosa intendi! (sorride ndr) Nicolas sa quello che vuole, è un ragazzo molto determinato che però affronta tutto con estrema leggerezza, lasciandosi scivolare le cose (come le continue allusioni sulla sua sessualità), senza creare situazioni conflittuali interiori o con l'esterno.
  
Il tuo personaggio sembra parecchio determinato a infilarsi nel letto di Sara. Non hai il timore che, nonostante il tuo bel faccino, questo possa attirarti le ire dei fan della coppia Sara/Gianluca (che sono tanti, e molto cattivi).
Ma dai, sfido chiunque, anche i fan "più cattivi" a non provare simpatia per Nicolas. In fondo l'irresistibile follia di Sara si sposa perfettamente col carattere pacato ma sempre un po' folle di Nicolas. Il culinario e la party planner... non fa sorridere? Scherzi a parte, Nicolas e Gianluca non sono in guerra anzi i loro rapporti saranno molto buoni e magari gli darà modo di instaurare un'amicizia molto solida.

Parlaci di te. Sei bravo in cucina come Nicolas, o hai altre attitudini e passioni?
Avessi più tempo mi piacerebbe molto migliorare le mie doti culinarie, ma me la cavo comunque tra i fornelli. Passioni ne ho davvero tante, forse troppe. Ho iniziato a studiare danza all'età di 6 anni, una passione che mi porterò dietro per tutta la vita. Per il resto amo viaggiare, scoprire culture differenti e immergermi in realtà sempre differenti. E forse è anche questo il lavoro dell'attore.

La prima stagione di G&T ha riscosso un notevole – e inaspettato – successo. Cosa ti ha convinto a prendere parte a questa avventura? E quanto hai trovato stimolante come attore l’ambiguità del tuo personaggio?
Mi è capitato di vedere la prima stagione mentre stavo lavorando in Spagna: sono rimasto molto stupito da come il tema dell'omosessualità venga sdoganato dai soliti tabù, cosa praticamente inesistente in Italia. Quando Francesco e Matteo mi hanno offerto questo ruolo, ho colto l'occasione per dare il mio contributo. Rendere credibile l'ambiguità di Nicolas è stata una bella prova da attore, è stato decisamente stimolante e spero che i fan lo apprezzino.



Di tutto il cast originale con chi hai legato di più e con chi, invece, avresti voluto più screen-time?
Sul set ho incontrato persone fantastiche, dagli attori a tutti i membri della troupe. Il tempo in questi casi non è mai abbastanza ma sono certo ci saranno occasioni per lavorare di nuovo insieme. Ringrazio comunque tutti per l'impegno e volontà che hanno dimostrato lavorando per G&T.


Piaciuta? Bene, allora restate sintonizzati perché nelle prossime settimane impareremo a conoscere altri personaggi e gli attori dietro di loro!

Buona strada!

-Simo- :)